Ortodonzia

ortodonziaL’ortodonzia, è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di correggere la posizione dei denti della mandibola e della mascella.

Questi problemi vengono detti malocclusioni, in quanto non c’è un corretto combaciamento dei denti tra loro.

Prima di decidere il trattamento più adatto viene effettuato uno studio ortodontico (studio del caso) mediante il quale viene verificata la pozione dei denti , della mandibola , del viso, delle labbra, ecc.

Al fine di effettuare un preciso studio del caso è necessario avere a disposizione radiografia panoramica, tele cranio, modelli in gesso (realizzati tramite impronte), e foto intraorali ed extraorali.

I principali difetti ortodontici che si incontrano nel mondo moderno sono: affollamento dentario (denti accavallati tra loro); morso aperto (i denti anteriori non si toccano ); morso profondo (i denti superiori anteriori coprono troppo gli inferiori); morso incrociato (qualche dente superiore chiude internamente all’inferiore); denti diastemati (spazi trai denti).

PRINCIPALI TIPI DI APPARECCHI

  • Apparecchio mobile (si può mettere e togliere da soli e viene utilizzato spesso nella prima fase in vari trattamenti ortodontici)
  • Apparecchio fisso costituito da brackets (stelline) metallici o ceramici incollati al dente e uniti tra loro mediante un filo metallico.
  • Apparecchio estetico (mascherine invisibile che spostano progressivamente i denti)
  • mascherine trasparenti
  • Contenzione (apparecchio utilizzato a fine terapia per il mantenimento del risultato raggiunto)

PERCHE’ ALLINEARE I DENTI?

  • estetica: i denti non allineati tendono a dare al viso e al sorriso un aspetto sgradevole
  • igiene: i denti accavallati sono più difficili da pulire
  • eloquio: alcune malocclusioni possono portare difficoltà nel pronunciare le parole

ortondonzia ortondonzia1